Flottazione

La flottazione fisica è un processo che consente la rimozione di una grande quantità di materiale non disciolto dalle acque reflue. La flottazione viene applicata quando qualsiasi altro metodo di filtrazione e sedimentazione non può essere utilizzato. L’inspessimento di fanghi eccessivi in impianti di trattamento delle acque reflue urbane, la purificazione di acque reflue industriali, ecc. ne sono dei classici esempi. Il processo si serve della capacità di piccole bolle di trattenere le impurità in superficie, con la conseguente formazione di uno spesso strato di schiuma. La schiuma viene continuamente raccolta e scaricata. Per assicurare una maggiore efficienza, la precipitazione chimica viene di norma applicata prima della flottazione stessa. Rimozione di materiale non disciolto con una densità simile a quella dell’acqua.

Proprietà

  • fino al 95% di materiale non disciolto può essere intrappolato
  • un’operazione possibile con precipitazione chimica
  • un’operazione del tutto automatica
  • struttura in acciaio inossidabile

Flottatore circolare

Funzione:

  • flottazione fisica o fisico-chimica
  • formazione di fanghi spessi
  • intrappolamento di materiale non disciolto con una densità simile a quella dell’acqua

Vantaggi:

  • alto risparmio di funzionamento
  • grande densità di fanghi rimossa
  • bassi costi di investimento
  • ottima forma idraulica del serbatoio di flottazione
  • alta affidabilità e lunga vita utile

Elementi variabili:

  • diverse dimensioni disponibili a seconda dei requisiti e delle caratteristiche delle acque reflue
  • ottimizzazione a seconda del materiale rimosso
  • personalizzazione a seconda di specifiche condizioni